NIENTE PUBBLICITÀ SULLE PEC DEI PROFESSIONISTI – Commento al Provvedimento del Garante del 01/02/2018 n. 52

By : Serena Coppola 15 Febbraio 2018

Con il Provvedimento in commento il Garante prende posizione sulla questione dell’invio massivo di materiale pubblicitario o di attività promozionale alle pec dei professionisti (commercialisti, avvocati, notai, consulenti del lavoro e revisori contabili).

Deve premettersi che le pec dei professionisti sono rinvenibili liberamente attraverso il registro elettronico pubblicato sul sito INI-Pec.it.

Tale  registro pubblico (oggi a seguito dell’entrata in vigore del d.lgs. n. 217/2017, “Indice nazionale dei domicili digitali”), ha quale finalità principale quella  di «favorire la presentazione di istanze, dichiarazioni e dati, nonché lo scambio di informazioni e documenti tra la pubblica amministrazione e le imprese e i professionisti in modalità telematica». 

Secondo quanto affermato dalle Linee Guida del Garante del 4 luglio 2013 (pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 174 del 26 luglio 2013), in materia di attività promozionale e contrasto allo spam «senza il consenso preventivo degli interessati, non è lecito utilizzare per inviare e-mail promozionali, gli indirizzi pec contenuti nell’indice nazionale degli indirizzi pec» (cfr. punto 2.5 Linee Guida – limitazione espressa che, peraltro, è evidenziata anche alla pagina web https://www.inipec.gov.it/note-legali) .

In relazione alla vicenda che ha visto protagonista un’Associazione che inviava massivamente pec pubblicitarie a numerosissimi professionisti, estraendo gli indirizzi pec dal registro, il Garante ha ricordato “che senza il preventivo consenso dei diretti interessati non è lecito utilizzare gli indirizzi PEC contenuti nell’indice ai fini dell’invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale (secondo quanto stabilito dall’art. 130, co. 1 e 2, del d.lgs. n. 196/2003 e dalle”Linee guida in materia di attività promozionale e contrasto allo spam” citate).

Peraltro la necessità del previo consenso informato dell’interessato sussiste anche quando i dati personali (come, nella fattispecie, una parte degli indirizzi di posta elettronica destinatari delle comunicazioni in parola) siano rinvenibili in altri registri o elenchi pubblici (quali quelli disponibili sul sito www.registroimprese.it o sui siti web istituzionali degli ordini provinciali delle categorie professionali), in quanto l’agevole reperibilità degli stessi non ne autorizza il trattamento per qualsiasi scopo, ma soltanto per le specifiche finalità sottese alla loro pubblicazione (principio costantemente affermato dal Garante a partire dal provvedimento 11 gennaio 2001, quindi, con il provvedimento generale sullo spamming del 29 maggio 2003, e Linee Guida spam, par. 2.5 ).

Sulla scorta di queste indicazioni il Garante ha sanzionato l’Associazione, vietando l’uso dei dati trattati e disponendo la loro cancellazione nel termine di 30 giorni, riservandosi inoltre di valutare ulteriori provvedimenti sanzionatori in relazione alla vicenda.

Il provvedimento riconferma le posizioni del Garante in materia di utilizzo degli indirizzi pec dei professionisti, ricordando che non è ammissibile il loro utilizzo ai soli “fini dell’invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale” infatti il requisito del consenso (informato e documentato per iscritto, oltre che libero e specifico) sussiste anche quando i dati personali (come, nella fattispecie, gli indirizzi di posta elettronica) siano rinvenibili in internet, in quanto l’agevole reperibilità di tali dati non ne autorizza il trattamento per qualsiasi scopo, ma soltanto per le specifiche finalità sottese alla loro pubblicazione.

 

Ph Credit:

<a href=’https://www.freepik.com/free-vector/security-background-with-items-and-connected-lines_1138957.htm’>Designed by Freepik</a>

articoli correlati

Il presente sito web utilizza cookie tecnici e di profilazione (propri e di terze parti) per migliorare la Sua esperienza di navigazione. Cliccando OK o accedendo a qualunque elemento sottostante questo banner acconsente all’uso dei cookie. Se vuoLe sapere di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicchi qui. Se ha meno di 16 anni il Suo consenso è legittimo solo se autorizzato dal titolare della responsabilità genitoriale (OK). maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi